Page 37 - Magazine_Ottobre_2020
P. 37

                  Arrivano le
ARACHIDI ITALIANE!
                                  Al via il primo raccolto “tricolore” della celebre frutta secca
  Con i consumi di frutta sec-
ca degli italiani che sono
praticamente raddoppiati
negli ultimi dieci anni per
le importanti proprietà salutistiche,
arrivano le prime arachidi 100%
italiane,dal seme allo scaffale per
iniziativa di Coldiretti con Filiera agri-
cola italiana spa (Fdai),Noberasco
e SIS,Società Italiana Sementi del
gruppo agroindustriale Bonifiche
Ferraresi.La domanda di arachidi sul
mercato italiano è oggi quasi intera-
mente coperta da prodotto straniero,
importato generalmente da Israele,
Egitto e Stati Uniti d’America. Una filiera dell’arachide nazionale presenta dunque un enorme potenziale di sviluppo e vedrà nei prossimi anni tutto il comparto impegnato a riattivare tutti gli aspetti agricoli e industriali necessari a rispondere ad una ri- chiesta dei consumatori che si preannuncia di grande valore e che potrebbe portare alla coltivazione di oltre trentamila ettari sul territorio.
L’arachide italiana è piu’ salubre e sostenibile essendo coltiva- to su terreni italiani non deve percorrere lunghe distanze dal luogo di produzione a quello di consumo con indubbi vantag- gi qualitativi mentre l’elevato contenuto di proteine la rende particolarmente adatta anche per chi fa sport e segue una ali- mentazione mirata.Più piccola,più scura e con un gusto parti- colare e tutto da scoprire rispetto alle tipologie convenzionali,
il seme dell’arachide italiana viene depositato in campo nel mese di aprile e raccolta verso la metà/fine di settembre; ne-
cessita di terreni torbosi, di temperature elevate e di molte ore di luce, tutte caratteristiche che si sposano perfettamente con il clima italiano. Proprio per queste caratteristiche la regione che ha visto maggiormente svilupparsi questa coltivazione è stata l’Emilia-Romagna e in particolar modo la zona del Ferrarese. La rinascita della filiera dell’arachide italiana apporterà im- portanti benefici anche dal punto di vista della sostenibilità e della salubrità di questo prodotto. Infatti, essendo coltivato su terreni italiani, i cosiddetti food miles – ovvero i km percorsi dal prodotto dal luogo di produzione al luogo di consumo – saran- no quasi azzerati portando vantaggi importanti alla qualità del prodotto,al tempo e all’efficacia dell’essicazione,che in molti casi avverrà in impianti“in campo”.L’arachide 100% italiana ha inoltre un elevato contenuto di proteine e questo la rende particolarmente adatta anche per chi fa sport e segue una alimentazione mirata.
       35
        











































































   35   36   37   38   39